Rottamare la tua auto non è mai stato così semplice!

Rottamare la tua auto non è mai stato così semplice!

La rottamazione auto con NOI non è più un problema

Quando si decide di voler sostituire la propria auto in quanto ormai vecchia ed usurata, bisogna consegnarla ad un centro di rottamazione autorizzato.

Entro trenta giorni, il proprietario, nel caso in cui provvederà in prima persona, o il concessionario, nel caso in cui si deve acquistare un auto nuova, deve provvedere alla consegna dell’auto, alla cancellazione del veicolo al PRA e alla presentazione di tutti i documenti necessari per poter eseguire la demolizione.

La rottamazione dell’auto ha una doppia utilità in quanto oltre a liberarsi di un mezzo ormai vecchio e usurato, ha un ottimo effetto sulla natura in quanto si incentiva la gente a non abbandonare i propri mezzi sui cigli delle strade, lasciandole marcire li causando inquinamento ambientale. Dunque bastano davvero pochi e semplici passaggi per la rottamazione dell’auto, rispettando così la natura e l’ambiente che ci circonda.

I documenti necessari per la rottamazione

I documenti da presentare all’ente autorizzato sono pochi ma importanti come la carta di circolazione, certificato di proprietà, e la targa sia anteriore che posteriore. Pochi semplici passaggi utili per avere una duplice ma importante convenienza

 

Rottamare un’auto ormai datata e mal funzionante, non è mai stato così semplice ma soprattutto anche importante sia per noi che per l’ambiente che ci circonda. Infatti demolire un veicolo, oltre che a sostituire l’auto con una nuova, serve a preservare e salvaguardare la natura e l’ambiente attorno a noi. Preserva la natura perché purtroppo molte persone tendono ad abbandonare il proprio mezzo sui cigli delle strade lasciandole marcire lì e causando inquinamento. A questo riguardo quindi vengono in soccorso gli enti e i centri autorizzati alla rottamazione e allo smaltimento dell’auto non funzionante.

Le soluzioni utili per la rottamazione

Per poter rottamare la propria auto esistono due soluzioni entrambi facili e veloci. La prima soluzione consiste nel consegnare al centro rottamazione la propria auto provvedendo alla cancellazione del veicolo al PRA e successivamente alla consegna dei documenti utili quali certificato di proprietà, carta di circolazione e la targa sia anteriore che posteriore.

Solo alla reale consegna di tutti i documenti, si procederà alla vera e propria demolizione.

Nel caso in cui dovesse mancare uno dei documenti, si procederà alla consegna della denuncia effettuata in precedenza alle forze dell’ordine.

La seconda possibilità invece consiste nel rottamare la propria auto tramite concessionario. Consiste nel consegnare il mezzo al concessionario, il quale provvederà a tutte le pratiche necessarie, quali cancellazione al PRA, e consegna della carta di circolazione, certificato di proprietà e targhe anteriore e posteriore il tutto entro trenta giorni. Ma il proprietario, oltre a liberarsi dell’impegno di dover provvedere a tutti i passaggi necessari per la demolizione, riceve dal concessionario uno sconto sull’acquisto del nuovo mezzo.

Dunque rottamare un auto non è mai stato così tanto semplice ma soprattutto utile sia al proprietario che alla natura che in questo modo viene preservata e salvaguardata. Esistono altri casi in cui bisogna rottamare un veicolo e riguarda il caso di auto incidentata e dunque distrutta e il caso di auto incendiata. In questi due casi è possibile rottamarla solo presentando al centro autorizzato oltre ai documenti ordinari anche il modello NP3C precedentemente compilato e consegnato.

 

L’importanza della rottamazione spesso viene sottovalutata e trascurata ma invece è molto importante nel caso in cui ci si deve liberare della propria auto ormai vecchia e non funzionante.

Conclusioni

Rottamazione dell’auto dunque significa risparmiare e salvaguardare l’ambiente allo stesso tempo. Risparmiare soldini in quanto effettuandola tramite concessionario, quest’ultimo farà lo sconto sul nuovo mezzo acquistato, e salvaguardia in quando si incentiva la gente a non abbandonare i mezzi sui cigli delle strade causando inquinamento all’ambuiente circostante. Inoltre e davvero facile e veloce procedere alla demolizione, basta provvedere alla cancellazione del veicolo al PRA e successivamente alla consegna dei documenti necessari quali certificato di proprietà, libretto di circolazione e targhe sia anteriore che posteriore. Nel caso in cui dovesse mancare anche uno dei documenti ad esempio in caso di furto, il proprietario procederà alla consegna del certificato di denuncia fatta in precedenza.

É importante una volta effettuata la rottamazione, farsi rilasciare un certificato da arte dell’ente autorizzato, chiamato certificato di rottamazione.